Giuseppe Sbriglio

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

forza_delle_idee1

ASSALTO AL CANILE DI TORINO

Egregio Presidente,

Premesso che in data 18 Maggio 2015 inviavo presso l’Ufficio di Presidenza una richiesta di comunicazioni urgenti avente il seguente testo:

“La presente per richiedere comunicazioni urgenti, nell’odierna seduta del Consiglio Comunale in merito ai fatti avvenuti nella notte tra il 15 e il 16 Maggio presso il Canile dell’ENPA di via Germagnano. Per l’ennesima volta “sconosciuti” hanno fatto irruzione presso la suddetta struttura danneggiando oggetti e attrezzature e, probabilmente, avvelenando un cane.
Visti gli inutili sforzi per risolvere la problematica di cui in oggetto, oltre a tutte le precauzioni del caso da studiare in futuro, chiedo con urgenza provvedimenti al fine di predisporre immediatamente una guardiania notturna pagata dalla Città di Torino per proteggere gli animali di tutti i canili limitrofi, oggetto di continui atti vandalici.”

In sede di Conferenza dei Capigruppo al sottoscritto veniva risposto che non si trattava di una questione urgente e che se ne sarebbe discusso durante la Commissione competente.
Insistevo dicendo che la guardiania andava predisposta sin da subito, facendo presente che, se fossero capitati fatti analoghi nei giorni seguenti, avrei ritenuto l'Assessore Lorusso, presente al momento della discussione, responsabile. Quest’ultimo, forse troppo preso dalle sue deleghe, ridendo ribadiva la poca urgenza della cosa.
Anche l'Assessore Tedesco (con delega alla Polizia Municipale), presente alla Conferenza, praticamente non dava cenni di interesse.
In quell’occasione facevo inoltre presente che la guardiania, predisposta negli orari in cui non erano presenti i volontari, sarebbe costata meno di una delle innumerevoli trasferte della Giunta.
Mercoledì nel tardo pomeriggio il canile ENPA è stato devastato (non esistono più la casetta, gli uffici e l'ambulatorio). Tutto distrutto. L’ambulatorio era anche diventato un ospedale anche per cani e gatti esterni di padroni indigenti, ai quali ora non si sa che risposte dare.

Ringraziando per la sensibilità animalista dimostrata, richiedo con urgenza le comunicazioni del Sindaco di Torino per sapere cosa si intenda fare ora che “i buoi sono scappati”.

Giuseppe Sbriglio


blog comments powered by Disqus